Prorogata fino al 27 maggio: Vues de Palerme e de la Sicile, bella…ma sporca!

Buongiorno, miei cari Follower! Come ben sapete e se non l’avete già letto ve lo ricordo, fino al 27 maggio 2016, negli uffici della MQ Immobiliare di via Francesco Lo Jacono 10, a Palermo, sarà visitabile “Vues de la Sicile, o nuvola rosa sorta dal mare!”, personale pittorica del francese Pascal Catherine.

L’esposizione è stata ideata, curata e allestita tutta dalla vostra Marga Rina. Ho trasformato quell’ufficio in una vera e propria…discarica! Nella concezione della mia mostra, infatti, sebbene a livello macroscopico i paesaggi siciliani sia marini, come quelli di Porto Palo, sia rurali come la Rocca d’Entella, appaiano incontaminati, a livello microscopico è l’incuria a prevalere: rifiuti abbandonati per strada o sulla spiaggia, carte, cartacce o sacchetti di plastica arredano le vie e gli spazi verdi di giardini e campagne…e le nature morte di Pascal Catherine!

monti

Ho trasformato l’ufficio in un grande giardino sporco, nel quale le foglie e il tappeto erboso sono lordati da bicchieri, bottigliette di plastica o di vetro malamente gettati qua e la: insomma, Palermo! Anche la spiaggia che ho ricavato in un angolo dell’ufficio è insozzata dai rifiuti!

Il monito che tali installazioni (assai vive oserei aggiungere!) vogliono trasmettere è questo: è bello poter esclamare “Che bel paesaggio siciliano!”, specialmente quello ritratto da un artista che adora dipingere en plein air, mescolando quello che egli vede con quello che egli sente, ma il paesaggio è più bello se lo teniamo pulito!

mare

La plastica ha invaso le nostre vite al punto che ci ingoierà soffocandoci se non adottiamo le giuste accortezze per tenere pulito l’ambiente in cui viviamo…basta anche solo gettare la carta in cui è avvolto il panino che abbiamo consumato nei cestini che ci sono, eh?

Negli uffici della MQ Immobiliare ne ho aggiunto uno che non serve per gettar le cartacce ma…per riporvi i commenti alla mostra che…immagino vedrete prima della sua chiusura, vero?

cestino

Non siete curiosi di visitare il mio specialissimo parco giochi? Nel mio peculiarissimo allestimento, tutto pare stravolto perché pare sia tirato un vento fortissimo che ha rivoluzionato tutto, persino l’uso abituale dei cestini per la spazzatura, finita per terra o dentro i quadri! Terrete più pulite le strade dopo aver visto questa mostra?

Vi aspetto tutti i pomeriggi, dalle 17:30 alle 20 in via Francesco Lo Jacono 10, a Palermo!

Precedente XI comandamento: non dimenticare, antologica di Mustafa Sabbagh allo ZAC di Palermo Successivo Gli Specchi e le carte di Momò Calascibetta alla Mondadori di Palermo