Vista per Voi: La scatola dei sogni di Enzo Tardia

Dopo il post sulla presentazione, ecco a voi il post-commento della mostra “La scatola dei sogni”, personale dell’artista trapanese Enzo Tardia, visitabile fino al 26 febbraio 2015 alla Galleria Elle Arte di Palermo.

Appena il visitatore accede alle salette espositive è pervaso da un trionfo multi-cromatico di geometrie spesso acuminate ed aguzze, ma a tratti sinuose ed armoniose. Forme prevalenti sono i quadrati che, come scatole semiaperte – scatole craniche del Sogno! -, captano l’attenzione del visitatore curioso per avvolgerlo in un’atmosfera illusoriamente dinamica. Le linee che si sovrappongono e letteralmente si inseguono a rappresentare triangoli o stelle o rosoni o mandala, infatti, sembrano tramutare il caleidoscopio di forme tangibili in un taumascopio di mirabolanti idee.1

La fissità da esposizione delle 23 opere in mostra, includenti due pitto-sculture, una delle quali è ben visibile nella prima immagine, è pura illusione: muoversi tra le opere equivale ad animarle e ad animare la propria immaginazione o forse la propria anima allo scopo di intraprendere un percorso iniziatico di crescita e di sviluppo interiore.

Non è un caso che i colori prevalenti siano il rosso del sangue che scorre senza tregua nei nostri corpi, il blu della notte evocante atmosfere oniriche e il viola-lilla, emblema del mistero…

La vostra Marga Rina crede che alla mostra mancasse solo un tocco finale: in sottofondo la musica che scandisce le danze turbinanti dei dervisci in procinto di raggiungere l’estasi mistica.

 2

Titolo: La scatola dei sogni

Dove: Galleria Elle Arte

Via Ricasoli 45, Palermo

Fino al 26 febbraio 2015

Orari: da lunedì a sabato 16,30-19,30

Ingresso gratuito

N.B. Nella prima immagine è ben visibile una delle lampade artistiche del designer Maurizio Priolo, in questi giorni in mostra con le sue “Idee luminose” alla Galleria Elle Arte.

Precedente Post-triciclo. Uova di Uecker e Uova di Magia a confronto Successivo Diamo i voti!