Rosso come il fuoco…Aubertin espone a Palermo!

Buongiorno amici e, come mi ha scritto un amico su Facebook, buona amma culata!

Io intanto scrivo, sebbene molti di voi siano ancora sotto le coperte – il freddo è arrivato! – o si stiano già preparando (temerari!) per andare da qualche parte…che le abbuffate abbiano inizio!

 Sarà visitabile fino al 6 gennaio 2015, nelle sontuose sale del primo piano di Palazzo Belvedere, a Palermo, “Rosso Fuoco”, personale di Bernard Aubertin.

DSC_0245L’esposizione presenta 25 lavori dell’artista contemporaneo francese spiccatamente…piromane! Lo conoscete?

È un artista francese classe ’34 tra gli esponenti di “Zero”,  gruppo artistico di respiro internazionale, formatosi nei primi anni ’60 a Düsseldorf, in Germania, dove attualmente Aubertin vive. Tale gruppo nacque dall’insofferenza di alcuni giovani artisti nei confronti dell’appiattimento culturale presente in Europa alla fine degli anni ’50 e, ricominciando da zero appunto, voleva esternare, anche violentemente, l’esigenza di apertura verso nuove modalità espressive, che usassero nuovi materiali e nuove tecniche.
Bernard Aubertin, che simpaticamente la vostra Marga Rina rinomina il piromane, si distingue per le sue iniziali tavole monocrome rosse e i successivi tableaux feu con tante varianti: i tableaux clous (quadri chiodi) ricoperti di vernice, che rappresentano perfettamente le fiamme; i tableaux fils de fer (quadri fil di ferro), i dessin de feu (disegni di fuoco) e i parcours d’allumettes (percorsi di fiammiferi), dei quali l’esposizione offre numerosi esempi.DSC_0230

Più recenti sono le automobili bruciate, delle quali sono esposti solo dei modellini: esse sono parte integrante di vere e proprie performance durante le quali l’artista, di fronte a un pubblico, dà alle fiamme pianoforti e automobili vere.

Il rosso e le fiamme sono il tratto distintivo di Aubertin. La scelta di questo colore è stata per lui pressoché spontanea, impulsiva, letteralmente folgorante. Il rosso evoca il sangue e il fuoco, simbolo sia di distruzione sia di purificazione e rigenerazione.

La vostra Marga Rina si sta chiedendo cosa brucerà di nuovo tra qualche tempo…secondo lei, però, è certo che si farà cremare.

Vi consiglio caldamente di vederla sia per il respiro internazionale (e anche il buon profumo della galleria!) che da essa si spande, sia per la peculiarità delle opere in mostra.DSC_0237

Titolo: Rosso Fuoco

Dove: Palazzo Belvedere

Via Quintino Sella 76, Palermo

Fino al 6 gennaio 2015

Orari: da martedì a domenica 10-13; 17-20

Ingresso gratuito

Precedente Scene nuove ma senza foto di un teatro antico...in una ex chiesa! Successivo Vasi nuovi, rotti e riparati...insomma post in cocci!