Presentazione a Palermo di “La funzione del cibo come strumento di relazione interculturale”

Sarà presentato venerdì 13 aprile 2018, a partire dalle ore 16:45, presso la Libreria del Mare (via Cala 50) di Palermo, “La funzione del cibo come strumento di relazione interculturale” (Edizione La Zisa) di Girolamo Rotolo.

L’interessante opera di Rotolo si incentra sull’indagine antropologica del cibo tra le diverse culture e fornisce una ulteriore chiave interpretativa dei consumi alimentari, quali pratiche di senso culturale, e assurge a importante prospettiva di studio sulle culture degli immigrati.

Nell’ottica di una ricerca sulle pratiche interculturali connesse all’educazione, il cibo costituisce un nodo di riflessione fondamentale sui possibili parametri e canali di comunicazione, sulla scorta anche delle analisi interpretative che l’Autore considera a partire dai classici dell’antropologia come Il crudo e il cotto di Claude Lévi-Strauss, fino alle teorie contemporanee di Franco Cambi.

Girolamo Rotolo è dal 2006 dottore in Scienze dell’Educazione, indirizzo Educatore Professionale, presso l’Università degli Studi di Palermo e docente di Scienze Umane e Tecniche di Comunicazione e Relazione Professionale Aziendale presso varie scuole e associazioni pubbliche e private. Componente della Commissione Istruzione e Formazione, beni culturali e servizi librari dell’Uici di Palermo, è autore di alcuni articoli, già pubblicati con la testata giornalistica dell’Uici, che si occupa della vita dei non vedenti e ipovedenti, come Le Donne Cieche e il loro make-up (2016), Inclusione di Qualità (2016) e La condizione degli anziani nella società odierna (2017).

Precedente Da Ribera a Giordano, a Villa Zito a Palermo Successivo L'Arte ripopola il Vicolo della Morte di Palermo