Post riepilogo

Salve Amici! A scrivere il vero, questo post dovrebbe avere un sottotitolo, se ben ci rifletto. Eccolo: “Post riepilogo. Mi godo la quiete dopo la tempesta…perché tempesta ci fu?”

Se guardo il cielo adesso, vedo solo un cielo sgombro e un Sole limpido e sento pure un po’ di caldo. La pioggia tempestosa delle 4 pare ormai un ricordo, sebbene i danni si contino e i tg li elenchino con tanto pathos!

Mentre mi godo la quiete, vi scrivo questo post per motivarvi il perché non scrivo da qualche giorno ormai…caspita, Panormitania ha iniziato ottobre 2015 grondando post, ne volete ancora? Ecco, vi ho appena dato la motivazione. Ben 5 sono le esposizioni in corso delle quali, in un paio di casi, ho scritto sia il post di presentazione sia il “Visto per voi” o, addirittura, l’intervista all’artista!

3
Puzzle Ravensburger al Forum Palermo

Quiete relativa, in verità…sì, oggi puntigliosa sono! Continuo, infatti, a essere presente sulla pagina Facebook del blog ma anche sul mio profilo Twitter @panormitania e su Google+, dove possiedo sia il profilo come Marga Rina, sia come Panormitania…insomma, ormai sono ufficialmente una social asocial, come amo definirmi!

Dopo il prologo, eccovi il riepilogo delle mostre in corso a Palermo, con i link ai post correlati:

1) fino al 18 ottobre 2015, sarà visitabile “Forum Palermo diventa Pop Art”, al centro commerciale Forum di Palermo, una piccola collezione di stampe e serigrafie di Andy Wharol, viste e riviste a scritta di alcuni, ma alla portata dei più e a un palmo di naso aggiungo io;

2) fino al 30 ottobre 2015, presso la Galleria Elle Arte di Palermo, sarà fruibile “Nei fuochi della città” dell’artista di Bracciano, Cristiano Guitarrini, che la vostra Marga Rina ha avuto il piacere di intervistare il giorno prima dell’inaugurazione, ammirando la sua pittura emozionale;

2
Istantanea su “Nei fuochi della città” con autoritratto di Cristiano Guitarrini

3) anche fino al 24 ottobre 2015, alla Galleria Studio 71 di Palermo, sarà in mostra “Men”, personale di Tiziana Viola Massa,  che la vostra Marga Rina ha visitato proprio il giorno della presentazione;

4) anche in quest’altro caso, fino al 24 ottobre 2015, sarà visitabile a San Cataldo (Cl), “L’isola vissuta”, una collettiva di artisti siciliani che, soprattutto dagli anni Novanta del Novecento, hanno dato un visibile e sostanzioso contributo all’Arte Contemporanea Italiana;

20
Dettaglio di una delle opere di Tiziana Viola Massa

5) fino al 31 ottobre 2015, sarà ancora fruibile “Nutrire la città”, al Museo Salinas di Palermo, una piccola esposizione dedicata all’agricoltura e alla cucina sin dall’età preistorica in Sicilia;

1
Tra le ceramiche della mostra “Nutrire la città”

6) fino al 14 novembre 2015, infine, sarà visitabile, presso il riaperto Villino Favaloro di Palermo, “Le stanze d’Aragona. Capitolo III”, con 36 artisti che celebrano l’Arte Contemporanea Italiana degli ultimi decenni.

Alla prossima!

Precedente La Sicilia, isola vissuta a San Cataldo Successivo Tra i tesori di Santa Maria del Piliere