Prorogata: Nuova sede e nuova mostra alla RizzutoGallery con un…quantum leap!

Sarà inaugurata sabato 18 marzo 2017, alle ore 18, la nuova sede della RizzutoGallery nel centro storico di Palermo, in via Maletto, 5. Ne celebra ufficialmente l’apertura la  mostra collettiva “Quantum Leap” che, accompagnata da un testo di Tiziana Pantaleo, mette insieme 8 artisti rappresentati dalla Galleria e simbolicamente tutti coinvolti in questo “salto quantico: Giuseppe Adamo, Antonio Catelani, Stefano Cumia, Francesco De Grandi, Jàchym Fleig, Katharina Maderthaner, Turi Rapisarda e Rainer Splitt.

Come scrive Tiziana Pantaleo, “Quantum leap – salto quantico – è il termine usato in fisica per definire un passaggio dimensionale di energia, composta da quanti appunto. […] Già a partire dagli anni ’70 il concetto di salto quantico cominciò ad essere accostato anche ad un salto di consapevolezza, uno spostamento della nostra conoscenza, un passaggio evolutivo per avere accesso ad una nuova dimensione esistenziale, dove si aprono infinite possibilità.” La Rizzuto Gallery, infatti, lascia la sua originaria sede di via Monte Cuccio per avvicinarsi ed immergersi nel cuore del Centro Storico per nutrirsi e nutrire la sua anima culturale.

Piante – Turi Rapisarda

Gli otto artisti coinvolti, poi, sono artisti di respiro internazionale che hanno già esposto in Galleria potenziando l’energia vitale necessaria a questo peculiarissimo salto. Tra loro spiccano i nomi di artisti assai noti come Francesco De Grandi e nomi di altri artisti di cui Panormitania ha scritto in passato: mi riferisco, ad esempio, al berlinese Joachim Fleig, noto per le sue originali sculture che paiono naturalmente fuoriuscire dagli spazi più impensabili ma familiari; mi riferisco anche al siciliano Giuseppe Adamo, sulle cui tele all’inizio levigatissime e lisce egli ama sovrapporre strati di vario tipo, interrotti da crepe o graffi, estrinsecanti un rapporto assai intimo tra materia che si fa forma; mi riferisco, infine allo stile unico di Katharina Maderthaner, unica artista donna del gruppo, che si distingue per distorcenti installazioni che prendono oggetti del quotidiano, rivestendoli di un’aura nuova che genera stupore e riflessione.

In fondo, “Quantum leap” riunisce artisti e opere tutti accomunati da una comune poetica e visione dell’Arte: un’Arte che nasce da una minuziosa osservazione della realtà quotidiana che, attraverso l’occhio dell’artista e il suo inevitabile sovvertimento di prospettiva, a volte assai drastico oserei aggiungere, la restituiscono rimaneggiata e rigenerata.

La mostra resterà aperta fino al 13 maggio 2017 e sarà visitabile da martedì a sabato, dalle 16 alle 20, a ingresso gratuito.

Per info: 3471769901; www.rizzutogallery.com

Precedente Prorogata: Campi con il suo peso del bianco espone a Palermo Successivo Intervista all'Uomo della Luce: Pierdonato Taccogna