Laboratorio Saccardi e un Quadrato Bianco…su un fondo ancor più bianco!

“Questo mio quadro non è un quadrato vuoto, ma un’icona cancellata e incorniciata, un invito alla percezione del non oggettivo o l’oggettivo in status nascendi.” (Kasimir Maleviĉ)

Questo disse a proposito del suo “Quadrato su fondo Bianco” Kasimir Maleviĉ, il fondatore, nel 1913, del Suprematismo, un’avanguardia artistica russa che proclamava la supremazia – per l’appunto – della sensibilità nell’Arte: ad essere essenziali non sono le parvenze esteriori o gli “oggetti” o la rappresentazione degli oggetti, ma ad essere essenziale è la sensibilità allo stato puro.

1908220_595663207234104_5242788044224006199_n

Sarò inaugurata il 31 gennaio 2015, alle ore 18,30, allo Studio Bazan Arti Visive, in via Massimo d’Azeglio 7, a Palermo, “Bianco”, “mostra-performance” del Laboratorio Saccardi, come anticipato nel post dedicato a “Stradivaria”.

Il duo di artisti palermitani, Marco Barone e Vincenzo Profeta, più noti come Laboratorio Saccardi, ha tratto ispirazione dall’opera del suprematista russo in figura intendendola  non come simbolo di distruzione, altresì simbolo di un nuovo inizio e di una ricerca continua di nuovi mezzi espressivi,e ha dato vita ad una mostra che è anche una performance “artistica”.

Laboratorio Saccardi vuole, infatti, dare la possibilità al pubblico palermitano di entrare sia didatticamente sia dialetticamente nell’opera di Maleviĉ, di confrontarsi con lo stereotipato “Questo lo potevo fare anch’io” quando vedono un quadro astratto appena abbozzato e di metterlo alla prova chiedendogli “Allora fallo pure tu!”.  In occasione dell’inaugurazione, i visitatori saranno invitati a dipingere un quadro bianco su fondo bianco per vedere cosa ne esce! Ad interrompere il biancore dell’esposizione, sulle pareti saranno collocate alcune citazioni di quello spirito moderno veramente autentico e che nulla ha a che fare col postmodernismo per dare un piccolo segnale di reale confronto critico tra artisti e pubblico.

Curiosi di cimentarvi nella realizzazione di un quadro bianco su fondo bianco, eh? Andate all’inaugurazione allora!

La mostra sarà visitabile fino all’1 marzo 2015 dal martedì al sabato, dalle 16,30 alle 19,30. Il 14 febbraio 2015, alle ore 18, è prevista una conversazione pubblica tra Laboratorio Saccardi, Francesco Gallo Mazzeo, curatore della mostra e la giornalista Giusy Diana.

Precedente Le Memorie di Gulino a Palazzo Ziino Successivo Post-rimpiazzo!