La risposta dell’amore ai Cantieri Culturali di Palermo

 

“È l’amore un’arte? Allora richiede sforzo e saggezza. Oppure l’amore è una piacevole sensazione, un’esperienza dovuta al caso, qualcosa in cui ci si imbatte se si è fortunati?”

                (Erich Fromm)

Buon pomeriggio Cari Follower! Tra pochi giorni sarà San Valentino, avete già comprato un regalo al vostro amato o alla vostra amata? Avete prenotato il ristorante? Beh, magari è un po’ prematuro questo ma, mentre ci pensate con calma, per corroborare la vostra devozione al vostro lui o lei, appuntatevi la data di venerdì 15 febbraio 2019. Sarà, infatti, inaugurata venerdì 15 febbraio 2019, alle ore 18:30, al Ridotto del Cinema De Seta, ai Cantieri Culturali della Zisa di Palermo, la collettiva “La Risposta dell’Amore“, a cura di Francesco Piazza e con organizzazione a cura della Co,unità Ellenica Siciliana “Trinacria”.

Sarà una mostra davvero ampia e variegata che vedrà  ben 26 artisti, molti dei quali siciliani, declinare, ognuno con la sua peculiare cifra stilistica, il sempiterno tema del rapporto tra amore e odio.

La mostra collettiva prende il titolo dalla traduzione letterale di  “Die antwort der liebe” opera  di Erich Fromm del 1956, più nota in Italia come “L’Arte di Amare”. In questo volume l’autore, dopo essersi chiesto se l’amore sia un’arte,  scrive ampiamente di Odio, dei suoi molteplici significati e di come esso possa manifestarsi e modificare i rapporti tra gli uomini e l’ambiente che li circonda. 26 artisti, i cui nomi sono riportati sotto, alcuni dei quali sono conoscenze del Blog Panormitania, racconteranno la loro idea di paesaggio fisico e psicologico in cui il dualismo odio/amore rappresenta il tema principale. Proprio il giorno dopo San Valentino. Chi avrà la meglio? E quale sarà la Risposta dell’Amore?

Gli artisti
Evita Andujar, Daniela Balsamo, Marco Bettio, Giuseppe Bombaci, Riccardo Brugnone, Andrea Buglisi, Claudio Cavallaro, Gianluca Capozzi, Luca Crivello, Giorgio Distefano, Demetrio Di Grado
Alice Faloretti, Elisa Filomena, Roberto Fontana, Antonino Gaeta, Simone Geraci, Sarah Ledda, Igor Scalisi Palminteri, Ettore Pinelli, Francesco Rinzivillo, Piero Roccasalvo Rub, Enrico Tealdi, Samantha Torrisi, Massimiliano Usai, Giuseppe Vassallo, Giovanni Viola

La mostra sarà visitabile dal 15 al 17 febbraio 2019, a ingresso libero, dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Precedente Panormitania's Art: Aylan di Antonino Gaeta Successivo Femminile plurale, mostra collettiva da Elle Arte a Palermo