Eco-Logico, mostra itinerante all’Orto Botanico di Palermo

Sarà inaugurata venerdì 22 aprile 2016, alle ore 17,30,  all’Orto Botanico (via Lincoln 2) di Palermo, la mostra itinerante “Eco-Logico. Manifesti eco-sostenibili”. L’esposizione, patrocinata dal comune di Palermo, nasce da un’idea di Naire Feo, direttore artistico di “Ricercarte”, l’associazione culturale che ha curato il progetto.

Tale mostra collettiva è nata come progetto finalizzato alla riflessione e alla sensibilizzazione attorno al tema della sostenibilità del nostro vivere contemporaneo, in un dialogo surreale con le generazioni future.

pubblicazione nuova

Nato al tempo della rivoluzione industriale e dei primi consumi di massa, il manifesto, sin dagli albori della sua storia si è posto come strumento di propaganda per incrementare la vendita di merci ed presto divenuto lo strumento che il capitalismo utilizza ed ha utilizzato per promuovere la filosofia del compra, usa e getta.

Toulouse Lautrec con i suoi manifesti ha dato poi un ampia dimostrazione di come l’arte si possa esprimere egregiamente con questo strumento. Opera di creatività destinata ad essere letta e compresa da un pubblico vasto ed eterogeneo, si avvale di un sistema di segni e di messaggi cromatici frutto di esperienze che sono contemporaneamente individuali e collettive.

Ed è proprio questa sua necessità di avere dei contenuti da comunicare a molti mediante un linguaggio comprensibile, che ha reso lampante ai nostri occhi come il manifesto potesse costituire un veicolo di idee e di prese di posizione, di sogni e desideri attorno alle nuove esigenze di tutela e di consapevolezza su temi economico-ambientali.

In questa particolare mostra itinerante che, dal 22 al 30 aprile 2016, sarà ospitata dal Padiglione Tineo dell’Orto Botanico di Palermo, sono riuniti manifesti creati da un numeroso gruppo di artisti, tra i quali voglio citare, in primis, le amiche Tiziana Viola Massa ed Evelin Costa, cui seguono i nomi di Rossella Andriani, Luciana Anelli, Arturo Barbante, Marisa Battaglia, Nino Belmonte, Umberto Benanti, Eugenia Bramanti , Giovanna Calabretta, Marzia Calvo, Silvana Ciccarello, Bartolomeo Conciauro, Mariella Cusumano , Giada D’Arpa, Lea Di Salvo, Naire Feo, Giovanna Gennaro, Enza Grillo, Piera Ingargiola, Nicola Lisanti, Maria Lo Duca, Antonietta Mazzamuto, Mariella Ramondo, Maria Laura Riccobono, Cinzia Romano, Maria Salvaggio, Angela Sarzana , Vincenzo Settipani, Nancy Sofia, Ketty Tamburello, Rosario Trapani, Giuseppe Viviano e Giusy Volpe.

La mostra, come ricordato, sarà visitabile fino al 30 aprile prossimo, dalle 9 alle 19 a ingresso gratuito.

Precedente Alla Libreria del Mare di Palermo "Strandgut" di Judith Boy Successivo A Bagheria si presenta "Sulla strada del cielo" di Dante Cerilli