ON di AND TM da Incontri in Arte a Palermo

Sarà inaugurata sabato 4 marzo 2017, alle ore 19, presso la Galleria Incontri in Arte (via Siracusa 9) di Palermo, “ON”, prima mostra ufficiale di AND TM, a cura di Floriana Spanò.
ON è il titolo di una mostra che vuole rappresentare un’accensione (opposta ad OFF) e quindi, un inizio, la prima volta che AND TM ha l’opportunità di mettersi in gioco nel campo artistico con la presentazione di alcuni lavori realizzati nell’ultimo biennio…curiosità fatti capanna, eh?
AND TM è il nome d’arte di un ingegnere per professione e artista autodidatta per passione, che vive e lavora a Palermo, che ama la sperimentazione e la commistione e manipolazione di svariate tecniche e materiali.

Negli ultimi anni ha deciso di accostarsi unicamente alla pittura, trovando in quest’ultima la modalità espressiva a lui più affine. Nel confronto con il registro pittorico il suo lavoro è rivolto ad una personale rielaborazione degli elementi espressivi dell’informale, dell’astrattismo geometrico ed analitico, influenzati dalla sua formazione ed esperienza professionale. In lui coesiste, infatti, un perenne dualismo tra razionalità e sensibilità, analisi logica ed energica emotività. Il risultato è una pittura al tempo stesso impulsiva e controllata, dinamica nel gesto ma anche equilibrata nelle forme.


I suoi lavori sono caratterizzati da una successione di sovrapposizioni, associazioni di forme e di colori, improbabili prospettive, piccoli tocchi ed energiche pennellate, attraverso l’utilizzo e l’accostamento di materiali diversi: smalti, vernici acriliche, spray.
Forma e spazio convivono nella tela in una sorta di “dimensionalità indefinita” che valica i confini della tela stessa, spingendo lo spettatore verso ragionamenti finalizzati ad ottenere la messa a fuoco, nella ricerca di una forma riconoscibile, di un punto di inizio o di fine, in un “sistema” costruito e pensato dall’artista in continuo subbuglio.
E’ in questo spazio artificiale che le forme nascono, si muovono, interagiscono tra di loro, alla ricerca di una propria stabilità spaziale, di una possibilità di aggregazione, in balia di molteplici interferenze, energici input generati da forze esterne sconosciute.

La mostra sarà visitabile fino al 18 Marzo 2017, tutti i giorni (esclusa la domenica), dalle 16:30 alle 19:30, a ingresso libero.

Precedente Libri e dintorni: da Itaca l'ancella di Lisa Caputo! Successivo "Natale 1130 a Palermo" di Sara Favarò