A settembre 2015, la II edizione della residenza d’Artista Elenk’art DP

Elenk’art  è un’organizzazione tutta panormitana nata per promuovere e divulgare la Cultura in ogni sua forma,  con spiccata propensione verso l’Arte Contemporanea,  da essa concepita come fattore di innovazione e, soprattutto,  di progresso sociale per Palermo, in particolare, e per la Sicilia tutta, più in generale.

Tale organizzazione, annessa e connessa alla famosissima azienda Elenka con sede a Partanna Mondello, da qualche anno destina le proprie risorse per lo sviluppo di programmi e azioni culturali da ideare, coordinare e promuovere in una logica di rete e partenariato insieme con le istituzioni pubbliche e private che ne condividano i principi.

Lo scorso anno, Elenk’art  e il Verein Düsseldorf -Palermo e. V. hanno organizzato la I edizione della residenza d’artista, nel corso della quale il pittore tedesco Veit-Johannes Stratmann, coinvolto in una sorta di gemellaggio-asse culturale Dussendorlf-Palermo, ha allestito, dall’1 al 31 dicembre 2014, il suo atelier a Palermo dove, stimolato dal contatto con le diverse generazioni di altri pittori palermitani e con l’Accademia di Belle Arti di Palermo, ha alimentato e arricchito la sua esperienze e quella  degli altri artisti incontrati.

Dopo il successo della I edizione, dall’1 al 31 settembre 2015, Elenk’art e, ancora una volta, il Verein Düsseldorf –Palermo e. V., hanno organizzato la II edizione della Residenza d’Artista – Elenk’art DP (Dussendorlf-Palermo) allo scopo, come nell’evento precedente, di promuovere lo scambio artistico e culturale tra la città di Palermo e la città di Düsseldorf.

Per questa seconda edizione è stato selezionato l’artista  tedesco Christian Schreckenberger, scultore, professore di Arti Sperimentali presso la Folkwang Universität der Künste di Essen, e cofondatore dello spazio espositivo “Raum für vollendete tatsache” con sede a Düsseldorf.
Dall’1 al 31 settembre 2015, Schreckenberger  sposterà il suo atelier d’artista presso lo Spazio Q-Media, in via Schioppettieri 8, nel cuore di Palermo, dove potrà produrre i suoi particolarissimi oggetti e le sue personalissimi installazioni,  stimolato dall’interazione con altri artisti nostrani o, molto più probabilmente dai suoni, colori e sapori palermitani!images

Come si evince dall’immagine qui presente (o da quelle che potrete visionare navigando per il web!), Schreckenberger  utilizza materiali tra i più vari come il gesso, il legno, il metallo o oggetti d’uso comune letteralmente investiti di nuovo senso e significato, mediante i quali si interroga sulla realtà a partire dall’ambiguità e dalla mutevolezza delle cose e mediante i quali tenta di rispondere alle domande sull’identità, sulla probabilità e sull’eventuale unicità di ogni individuo o di ogni sua creazione.

Precedente Buon Ferragosto! Successivo Post-i al confine